Verde e spazi pubblici nel quartiere !

Verde e spazi pubblici nel quartiere !

Da tempo si parla del progetto che sarà realizzato nell’area ex
Cerdec di via Giuliani che prevede:
• Costruzione di nuovi appartamenti per circa 270 abitanti
• Una quota di villette di lusso con piscina nella zona nord con affaccio su villa Corsini
­ Parcheggi e aree verdi pubbliche disposte ad hoc per valorizzare e servire le abitazioni private a scapito
della reale utilizzabilità collettiva.
Questi interventi rispondono realmente alle esigenze della collettività?
Il Sodo e Castello chiedono da anni spazi pubblici da usare come piazza e mercato, parcheggi pubblici per liberare i marciapiedi, aree verdi come luoghi per l’ incontro, il gioco, gli animali ,lo sport. Abitazioni a prezzi accessibili e servizi per dare vita al quartiere senza grandi eventi o cattedrali del consumo.
Le grandi aree dismesse rappresentano una occasione che non possiamo farci sfuggire e il recupero delle aree ex­Cerdec ed ex­Seves non può essere lasciato alla sola contrattazione fra Comune e privati.
Come abitanti dobbiamo intervenire per rappresentare le esigenze della collettività.
­ Sulla Cerdec la proprietà non ha ancora presentato un progetto alternativo. Una bonifica risulta effettuata, ma in realtà non tutela per niente gli abitanti, in quanto ha comportato un aumento degli inquinanti che, sopratutto, sono rimasti dentro l’area. Lo dimostrerebbero lo strato di fango presente nei
capannoni principali oltre alle centinaia di metri quadri di amianto dei tetti di alcuni capannoni. In sostanza sembra che tutto sia rimasto li’.
Questo comporta che dove i fanghi sono venuti a contatto con l’acqua (pioggia ecc..) c’è il pericolo che siano infiltrati nella falda acquifera. Inoltre, quando cominceranno i lavori tutta la terra smossa sarà inquinata, con possibili conseguenze sulla salute degli abitanti. Questo punto è confermato dall’Arpat (l’Agenzia per il controllo ambientale) che raccomanda di trattare gli scavi come materiali inquinanti.
­Sulla Seves la bonifica è appena iniziata e non c’è nessun passaggio pubblico su tempi e caratteristiche.

* Come abitanti dobbiamo cominciare a chiedere la tutela della nostra salute.
* Come abitanti dobbiamo cominciare a esigere che i bisogni del quartiere vengano prima di villette con piscina!

Chi vuole dare suggerimenti per le prossime iniziative, partecipare ecc.. passi dal Centro Sociale oppure mandi una e­mail a soscastello@inventati.org

Il quartiere è di chi lo abita ! No alla cementificazione !

Csa Next­Emerson (via di bellagio 15)
Abitanti del quartiere

This entry was posted in Castello, CSA nEXt Emerson, ex - Cerdec, Sodo, verde, Vertenza Seves and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.